Nota metodologica del barometro nazionale

L’indice di attività economica è stato elaborato con la finalità di rappresentare in modo sintetico, accurato ed il più possibile aggiornato, le condizioni attuali del ciclo economico. Questo indice è costruito a frequenza mensile e utilizza circa 100 indicatori (mensili) che sono stati raggruppati in quattro categorie: variabili legate all’attività produttiva, alla domanda per consumi, al mercato finanziario e ai prezzi. L’indice è una sorta di media pesata di queste variabili (i pesi sono calcolati utilizzando la metodologia degli approximate dynamic factor models) da cui è possibile anche estrapolare il contributo rispettivo di ciascuna delle quattro categorie all’indice complessivo. Le variabili non sono tutte disponibili con uguale tempistica: i dati relativi al mercato finanziario e alle indagini di fiducia sono disponibili praticamente in tempo reale, quelli sui prezzi con uno o due mesi di ritardo, e con due mesi anche quelli relativi alla produzione industriale e agli ordini; la differente disponibilità temporale dei dati fa si che l’indicatore sia calcolato, nelle ultime due date, su un campione ristretto di variabili. Il valore dell’indice viene normalizzato (cioè ricalcolato imponendo che abbia media 0 e deviazione standard pari a 1) e dunque la linea dello zero indica il livello medio del tasso di crescita dell’economia nel periodo considerato (dall’aprile 1991 ad oggi).