Nota metodologica - dicembre 2016

Lo studio della tendenza dell’economia nelle quattro grandi ripartizioni geografiche italiane è importante per avere un quadro completo della crescita nazionale. Per questo motivo, dopo aver calcolato un indicatore coincidente di attività economica per tutte le regioni italiane si è proceduto alla stima di un indice a livello di macroarea.
L’indice è stato calcolato come media ponderata dei singoli indicatori delle regioni appartenenti alla macroarea. I pesi utilizzati per la ponderazione sono stati ottenuti dal rapporto tra il Pil della regione calcolato a prezzi correnti e quello della macroarea, utilizzando l’ultimo aggiornamento disponibile nelle serie dei conti economici territoriali.

Pil regionale -2014/ Pil macroarea -2014

Il 12 dicembre 2016 sono state diffuse dall’Istat le nuove serie dei conti economici territoriali per gli anni dal 1995-2015, coerenti con i dati nazionali diffusi a settembre 2016. Sono stati presentati i dati definitivi per l’anno 2013 e le stime provvisorie per il 2014 e per il 2015. Un’importante novità è che per la prima volta, le stime relative all’anno t-2 (il 2014) sono state elaborate secondo le medesime procedure adottate per l’anno definitivo, includendo, quindi, i risultati del sistema informativo sui risultati economici delle imprese (Frame SBS). I dati diffusi in questa rilevazione si discostano da quella precedente.
Nella stima degli indicatori di attività economica, a partire dall’aggiornamento a dicembre 2016, sono stati utilizzati i nuovi dati del Pil (1995-2014), pertanto gli andamenti degli indicatori regionali di attività economica calcolati presentano delle differenze rispetto a quelli calcolati precedentemente. Il Pil del 2015, essendo provvisorio e soggetto a future e pesanti revisioni non è stato inserito nel calcolo degli indicatori.
Gli indicatori regionali di attività economica, aggiornati a dicembre 2016, sono stati elaborati utilizzando i dati disponibili al 20 maggio 2017. Le serie storiche degli indicatori calcolati sono disponibili dal gennaio 1993 ma, per una migliore interpretazione dei dati più recenti, i grafici relativi all’indicatore sono stati costruiti riportando i valori dal 2003.