Indicatore di attività economica - Valle d'Aosta - Marzo 2013

L’indicatore di attività economica della Valle d’Aosta stabile nel primo trimestre del 2013, si attesta a -0,5% nel mese di marzo, presentando una variazione negativa molto meno consistente delle altre regioni italiane.

L’andamento di alcune variabili che contribuiscono alla stima dell’indicatore.

DOMANDA ESTERA E INTERNA

Nel primo trimestre del 2013 si registra una contrazione delle esportazioni, -2,9% a/a, e più rilevante delle importazioni, -18,6% a/a. Il surplus della bilancia commerciale, 85,1 milioni di euro, corrisponde al 60,8 % delle esportazioni del trimestre stesso.

Sembra essersi arrestato il boom delle immatricolazioni di auto registrato a partire da settembre 2011 e causato dal fatto che le Regioni a statuto speciale non sono state interessate dall’aumento dell’imposta provinciale di trascrizione (Ipt), e questo ha determinato una migrazione delle aziende che gestiscono grandi flotte di auto (ad esempio le società di noleggio) verso le Provincie autonome. Infatti, nel mese di giugno 2013 si registra una riduzione rilevante, -87,6% (582 immatricolazioni), rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (4.693 veicoli immatricolati). 

MERCATO DEL LAVORO

Nel primo trimestre del 2013, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, diminuiscono gli occupati totali (-1,4%, 764 unità) e quelli dell’industria (-13%, 1.633 unità), aumentano invece gli addetti in agricoltura (+11,4%, 218 unità) e nei servizi (+1,6%, 651 unità). Il tasso di attività aumenta (+0,5%), si riduce il tasso di occupazione (-0,9%) e cresce, però in modo rilevante, il tasso di disoccupazione (+1,9%).

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE

Il numero delle imprese attive si riduce (-0,7% a/a), così come le nuove iscrizioni (-9% a/a) ed aumentano in modo rilevante le cessazioni (+13,5% a/a), sempre nel primo trimestre dell’anno.