Indicatore di attività economica - Trentino-Alto Adige - Marzo 2013

L’indicatore di attività economica del Trentino-Alto Adige ha mostrato, nel primo trimestre del 2013, un leggero rallentamento della fase di contrazione, con una variazione del -0,7% nel mese di marzo.

L’andamento di alcune variabili che contribuiscono alla stima dell’indicatore.

DOMANDA ESTERA E INTERNA

Nel primo trimestre dell’anno il ritmo delle esportazioni è risultato molto debole, +0,3% su base annua, mentre le importazioni si sono ulteriormente ridotte, -5,4% a/a, determinando, così, un aumento del surplus della bilancia commerciale (312,4 milioni di euro), corrispondente a oltre il 18% delle esportazioni del trimestre.

Dopo aver registrato un aumento nel mese di marzo 2013 (+13,2%) le immatricolazioni di nuove auto sono tornate a diminuire, e nel mese di giugno 2013 hanno registrato una riduzione del -9,7%, su base annua.

MERCATO DEL LAVORO

Nonostante il forte calo del numero degli addetti nel settore agricolo (-27,3%, 7.827 unità), nel primo trimestre dell’anno il numero degli occupati è aumentato del +1,1% a/a, con un aumento dell’1,3% (pari a 1.400 unità) nel settore dell’industria e del 3,4% (pari a ben 11.460 unità) in quello dei servizi. In crescita i tassi di attività ed occupazione (+1% e +0,3% rispettivamente), ma aumenta anche il tasso di disoccupazione (+0,8%), che arriva a toccare il 6%.

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE

Nel primo trimestre del 2013 si riducono leggermente le imprese attive (-0,1% a/a), mentre le nuove iscrizioni calano del -3% (a/a) e la riduzione delle cessazioni supera il -7% (a/a).