Indicatore di attività economica - Friuli-Venezia Giulia - Dicembre 2013

L’indicatore di attività economica del Friuli-Venezia Giulia è rimasto pressoché stazionario nel quarto trimestre del 2013, registrando lievi oscillazioni intorno allo zero, e nel mese di dicembre ha riportato una variazione lievemente negativa, -0,02% su base annua.

L’andamento di alcune variabili che contribuiscono alla stima dell’indicatore.

DOMANDA ESTERA E INTERNA

Gli scambi con l’estero hanno registrato, nello stesso periodo una battuta d’arresto, con una variazione sostanzialmente nulla delle esportazioni, +0,02% su base annua, e una nuova consistente riduzione delle importazioni, -7,1% (a/a). Il surplus della bilancia commerciale si è attestato a quasi 1.197 milioni di euro, e corrisponde al 43,4% delle esportazioni del trimestre.
Il consumo di beni durevoli risulta in crescita, come mostra il dato delle immatricolazioni di nuove auto, che segnano un aumento del +6,2% nel mese di dicembre 2013, che è proseguito nei primi mesi del 2014, +8,1% nel mese di febbraio.

MERCATO DEL LAVORO
Nel quarto trimestre del 2013 la situazione del mercato del lavoro presenta un quadro di luci ed ombre. Il numero degli occupati ha registrato un lieve aumento, +0,2% a/a (oltre 1.200 unità), dovuto alla forte crescita degli addetti del settore agricolo, +61,7% a/a (pari a quasi 6.600 unità) e a quella, più contenuta, dell’industria, +3,2% a/a, (pari a quasi 5.300 unità). Sono diminuiti, invece, gli occupati nel settore dei servizi, -3,2% su base annua (circa 10.600 unità). Nello stesso periodo si è verificato un lieve aumento del tasso di attività, +0,5%, e di occupazione, +0,2%, ma anche del tasso di disoccupazione, +0,3%.

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE

Infine, sempre nel quarto trimestre del 2013, si è verificata una riduzione del numero di imprese attive, -0,5% (a/a), accompagnata da un aumento delle nuove iscrizioni (+12,8% a/a) e un notevole calo delle cessazioni (-13,3% a/a). Il saldo tra iscrizioni e cessazioni, in rapporto alle imprese attive, è stato leggermente negativo, -0,1%, come l’anno precedente quando risultava pari al -0,6%.